Loading...

CESSIONE DEL QUINTO

PER DIPENDENTI E PENSIONATI

Cessione del quinto dello stipendio

Cessione del quinto, 90
Prestiti, 80
Prestiti delega, 85

La cessione del quinto dello stipendio è un’alternativa valida, rapida e anche sicura per ottenere liquidità: vi possono accedere tutte le categorie di pagatori, anche quelli che hanno avuto dei problemi in passato.

Etiam sit amet fringilla lacus. Pellentesque suscipit ante at ullamcorper pulvinar neque porttitor. Integer lectus. Praesent sed nisi eleifend, fermentum orci amet, iaculis libero. Donec vel ultricies purus. Nam dictum sem, eu aliquam.


Che caratteristiche ha un prestito con la cessione del quinto?

La particolarità di questo tipo di prestito è l’importo della rata che è sostenibile per definizione. Il limite massimo della rata mensile, infatti, è pari ad un quinto dello stipendio o della pensione, ovvero al 20%.
Per esempio, ad uno stipendio netto di 1.300€ corrisponde, al massimo, una rata pari a 260€.
Il tasso di interesse applicato a questo tipo di prestito è sempre fisso. Per un rapido confronto tra i tassi offerti dalle banche per una cessione del quinto, internet è uno strumento prezioso e permette di trovare la soluzione più conveniente e adeguata alle proprie necessità.
La durata massima per questo tipo di prestito è prevista dalla legge ed è pari a 10 anni oppure, in ogni caso, pari al numero di anni mancanti al momento della pensione.
Un’eccezione a questa regola è prevista solo per i dipendenti ministeriali: chi è vicino all’età pensionabile può sottoscrivere un prestito con la cessione del quinto e far trattenere la rata dallo stipendio per i primi anni e dalla pensione per gli anni successivi.

L’importo massimo finanziabile è diverso per ciascuno dal momento che è funzione dell’importo massimo della rata mensile e della durata massima.
Anche pensionati avanti con gli anni possono accedere a questo tipo di finanziamento, purché alla scadenza del prestito non superino i 90 anni.
Infine, tutti i contraenti di un prestito con la cessione del quinto hanno l’obbligo di sottoscrivere anche una polizza assicurativa per i rischi di morte, invalidità e per la perdita di lavoro: si tratta di un costo extra, rispetto alla rata, che però protegge, oltre la banca, anche gli eredi e la famiglia del debitore.

Come richedere una cessione del quinto per dipendenti pubblici o statali 

Per poter richiedere direttamente online un Preventivo di Cessione del Quinto  che possa essere indicativo, possibile rivolgersi ad un istituto di credito in convenzione e, generalmente, non occorre fornire alcun documento. E’ anche possibile beneficiare di tutti i vantaggi delle convenzioni INPDAP, NOIPA, ENASARCO e moltissime altre ancora,  chiamando o scrivendo ad uno dei nostri partner come prestitimycredit società specializzata in cessione del quinto per dipendenti pubblici, statali e pensionati invalidi, e richiedere un Preventivo di Cessione del Quinto inps e inpdap cliccando qui.


Come funziona un prestito con la cessione del quinto?

La cessione del quinto è una modalità di finanziamento personale in cui la rata dovuta è trattenuta direttamente dal proprio stipendio o dalla propria pensione.
Sono, infatti, stipendio o pensione le uniche garanzie personali richieste dalle banche e dagli intermediari che erogano questo tipo di prestito.
Nel momento in cui viene sottoscritto il contratto con il debitore, la finanziaria si occupa di notificare al datore di lavoro o all’ente previdenziale del debitore che è stata stipulata una cessione del credito.
La finanziaria indica anche le modalità con cui la rata mensile deve essere pagata. Sono, infatti, il datore di lavoro o l’ente pensionistico che hanno l’obbligo di trattenere dallo stipendio o dalla pensione l’importo concordato e di versarlo regolarmente sul conto della banca o dell’intermediario.

Né il datore di lavoro, pubblico o privato che sia, né l’ente previdenziale possono rifiutarsi di collaborare: la cessione del quinto è, infatti, un diritto del dipendente a cui nessun soggetto può opporsi.
Il datore di lavoro ha anche un altro obbligo cui adempiere: deve informare la banca o l’intermediario di ogni variazione al contratto e anche dell’eventualità di un licenziamento: in questo caso dovrà bloccare l’eventuale liquidazione del Trattamento di Fine Rapporto.


Come si fa ad ottenere un prestito con la cessione del quinto?

La richiesta per ottenere un prestito di questo tipo è abbastanza snella e semplice. Inoltre, il fatto che si disponga già di una garanzia (che è il proprio stipendio o la propria pensione) e che la rata è sostenibile, rende il processo di istruttoria delle banche più semplice e veloce.

Per fare richiesta di un prestito con la cessione del quinto occorre allegare alcuni semplici documenti. Se il debitore dimostra di avere una situazione lavorativa stabile, se ha un TFR maturato, il prestito è accordato!
La cessione del quinto, viste le sue caratteristiche, è adatta anche ai debitori segnalati sulle banche dati, come CRIF, per ritardi nei pagamenti o insolvenze.


News su cessione del quinto Tutte le novita' sui prestiti e sulla cessione del quinto

Prestiti INPDAP: calcolo, modulistica e tabelle
10, aprile

L’accesso ai prestiti inpdap per il settore pubblico Prestiti INPDAP e le formule con cui è possibile ottenere

Read More
Prestito Auto
31, marzo

Quando si ha bisogno di un’auto nuova spesso non vi è la sufficiente liquidità per poter accedere a

Read More
Come calcolare la rata di un prestito?
30, marzo

È importante, prima di sottoscrivere un contratto che attivi un finanziamento, conoscere esattamente l’importo della rata del prestito.

Read More