Loading...

Prestito Auto

Home / Prestiti / Prestito Auto

Quando si ha bisogno di un’auto nuova spesso non vi è la sufficiente liquidità per poter accedere a questo tipo di acquisto utile o per diletto. Con i prestiti auto è possibile acquistare l’auto dei propri sogni o quella più comoda per tutte le proprie esigenze.

Caratteristiche del prestito auto

Il prestito auto viene stipulato presso il rivenditore. È possibile richiederlo sia per un’auto usata che nuova. Per ottenere questo denaro in genere, viene applicato un tasso di interesse fisso e un piano di ammortamento con delle rate sempre costanti. Queste condizioni però, vengono determinate dalla concessionaria. Alle volte infatti, potrà essere proprio il rivenditore dell’atto a richiedere un periodo precedente al piano di ammortamento che non superi sei mesi. In questo caso il contraente non dovrà provvedere al rimborso della rata. Ma vediamo nel dettaglio come funziona il prestito auto.

Chi si occupa della vendita di auto è solito sviluppare delle convenzioni con determinate finanziarie o istituti di credito, dette di fiducia. Sono questi ultimi ad accogliere le richieste di prestiti auto che faranno i clienti. Il ruolo del concessionario sarà solo quello di promuovere l’eventuale prestito. Qualora questo venga accettato, sarà proprio lui ad occuparsi della conformità della richiesta per l’istituto di credito. Quest’ultimo però, manterrà il ruolo principale, decidendo se concedere o meno il finanziamento.

Nel caso in cui i prestiti auto non vennissero erogati, sarà il rivenditore a beneficiare della somma finanziata, anticipando il prezzo di acquisto dell’auto. Il cliente finale dovrà preoccuparsi di pagare regolarmente la rata prevista per estinguere il finanziamento e rimborsare il capitale ottenuto. In questa cifra da restituire ovviamente, verranno applicati tutti gli interessi e le spese aggiuntive previste dal contratto che si andrà a sottoscrivere.

Garanzie per i prestiti auto

I prestiti auto non si discosta molto dalle altre tipologie di finanziamento. Per questo non sarà necessario se non in casi particolari, fornire delle garanzie su beni reali. Per cui non viene prevista ipoteca o fidejussione. Quando però, le cifre saranno alte o quando il rapporto lavorativo sia iniziato recentemente, si potrebbe richiedere l’intervento di un garante che assicuri la restituzione del denaro. Ovviamente ogni proposta sarà diversa a seconda del bene acquistato e della persona che ci si ritroverà davanti.

Prestiti auto senza busta paga. È possibile?

Nel caso in cui non si possegga una busta paga, si potrà richiedere il prestito auto? Si, però ci sarà bisogno di fornire altre garanzie valide in sostituzione di questa. Ciò succede perché gli istituti di credito non concedono prestiti a chiunque, senza avere una fonte di reddito documentata.

Ammettiamo che il cliente quindi, non possegga una busta paga e richieda un prestiti auto. Quali garanzie dovrà presentare? Dichiarazione del reddito per lavoratori autonomi o professionisti, CUD o reddito dimostrabile, entrata mensile come un canone d’affitto, disponibilità di sottoscrizione di ipoteca, versamenti regolari sul conto corrente, conto corrente cointestato con accredito di stipendio a tempo indeterminato, garante con contratto di lavoro a tempo indeterminato. Saranno solo questi i casi in cui l’istituto di credito potrà concedere dei prestiti auto.

Liquidità concessa per il prestito auto

Questo tipo di prestiti auto generalmente ricopre quasi il valore totale della vettura. Le percentuali oscillano tra l’80 e l’85%. L’importo erogabile può arrivare fino ai 35 mila euro che sono rateizzabili in base alle proprie esigenze. Si ricorda che ogni istituto di credito in questo caso, può applicare le proprie condizioni di mercato per essere più competitivo rispetto agli altri.